L’intollerante $inistra inveisce contro chi vuole prevenire aggressioni da parte di migranti economici. I politikamente korretti negano l’evidenza

Ma guarda un po’. Altrove anche la $inistra comincia a rendersi conto che l’immigrazione scriteriata è un problema. Ad esempio la giornalista italiana, molto di sinistra, Lucia Annunziata, ha scritto che l’immigrazione mette in pericolo le donne europee. Invece alle nostre latitudini si continua a difendere l’indifendibile. Per partito preso.

La proposta “scandalosa”
Nei giorni scorsi il Guastafeste Giorgio Ghiringhelli ha trasmesso via email a tutti i deputati in Gran Consiglio, dopo i fatti di Colonia, un invito a proporre di far sì che i giovani asilanti non possano uscire liberamente il venerdì ed il sabato sera, ma siano tenuti a rimanere nei centri d’accoglienza. Obiettivo: prevenire altre molestie, anche in vista del Carnevale.
Naturalmente la proposta è stata accolta da un coro di scandalizzate proteste da parte di alcune parlamentari della $inistra, che subito si sono messe a strillare al razzismo. Le illuminanti prese di posizione delle progressiste signore si possono leggere sul sito del Guastafeste (www.ilguastafeste.ch): “strumentalizzazioni offensive”, “teorie aberranti”, e avanti di questo passo. Tale il tenore delle repliche. A dimostrazione, ancora una volta, di quanto sia “aperta” la $inistruccia nostrana. Quella che si titilla con il “rispetto della diversità”, ma poi qualsiasi posizione che osi contraddire la loro ideologia delle frontiere spalancate, del multikulti e dello smantellamento dei valori occidentali perché “bisogna aprirsi”, è razzista, offensiva, aberrante. Questo tanto per chiarire chi sono i veri intolleranti.

Asilante molestatore a Lumino
Comunque, le donne che dovessero essere molestate da migranti economici, giovani uomini che non fuggono da alcuna guerra e che reputano cosa normale – perché questa è l’educazione (?) che hanno ricevuto – aggredire le donne non velate, sappiano da che parte stanno le signore della “gauche caviar” cantonticinese (che sono poi le stesse che combattevano il divieto di burqa): non dalla loro. Intanto si apprende, ma guarda un po’, che un asilante è stato allontanato dal carnevale di Lumino per aver molestato alcune ragazze.

Non osate importunarci
Interessante, poi, notare che deputati/e esponenti di partiti che infesciano con bella regolarità le buca lettere e le caselle di posta elettronica della gente con la loro pubblicità, non hanno remore nell’ingiungere con toni perentori al Guastafeste (spregevole razzista che osa promuovere la difesa delle donne svizzere da molestatori immigrati illegalmente) di non osare più contattarle.

Per la serie: noi possiamo “stalkerarvi” di invii, ma voi non osate importunarci. E’ anche il caso di ricordare che il Guastafeste è comunque il coordinatore di un movimento politico che ha lanciato e vinto varie iniziative. Immaginiamo quindi come possa essere accolto dalle e dai parlamentari in questione una comunicazione di un “normale” cittadino.

Morale
La morale della favola è dunque che, alle nostre latitudini, i politikamente korretti arrivano a negare perfino quattro cosette di un’evidenza solare. Meraviglie (?) del talebanismo ideologico. Vale a dire:

1) In Europa sono arrivate centinaia di migliaia di migranti economici, che non fuggono da alcun paese in guerra; molti altri arriveranno;
2) l’80% di questi migranti economici sono giovani uomini soli (altro che la storiella delle famiglie);
3) per questi giovani uomini soli, provenienti da “altre culture”, molestare le donne, ed anche organizzandosi per farlo, è normale e legittimo;
4) la responsabilità di questa situazione è degli spalancatori di frontiere, donne di sinistra comprese.

Noi comunque non ci lamentiamo troppo: con una $inistra così, per la Lega si preannuncia un lungo e radioso futuro.
Lorenzo Quadri